Lingue e civilta' orientali

Corso di laurea

Laurearsi

Nuovo regolamento della prova finale del corso di laurea (L-11)

Il nuovo regolamento si applica a tutti gli studenti immatricolati al corso di laurea a partire dall’a.a. 2012-2013.
Gli studenti immatricolati negli anni precedenti al corso di laurea ex DM 270/2004 possono optare per il nuovo regolamento, se lo desiderano. Il modulo sottostante deve essere consegnato in segreteria didattica entro un mese dalla data di inizio della sessione di laurea:

Modulo di opzione da compilare.

..........................................................................................................................................................

Delibera del Consiglio di corso di laurea in Lingue e civiltà orientali del 21 febbraio 2012, punto 3

Il relatore e l’eventuale correlatore di tesi di laurea e tesi di laurea magistrale o specialistica in Lingue e civiltà orientali è di norma un docente del corso di studi cui appartiene il laureando.

Sono possibili le parziali alternative indicate di seguito:

a) relatore esterno per tesi di laurea in Lingue e civiltà orientali ex DM 270/2004. Un docente esterno può essere invitato a far parte della commissione d’esame di laurea come esperto della materia senza risultare formalmente relatore di tesi. In alternativa il docente che intenda indicare un relatore esterno deve chiedere l’approvazione del consiglio del corso di studi.

b) relatore esterno per tesi di laurea in Lingue e civiltà orientali ex DM 509/1999. Per un più rapido completamento degli studi da parte degli studenti fuori corso, gli studenti del corso di laurea in Lingue e civiltà orientali ex DM 509/1999 possono laurearsi con un docente esterno al corso di laurea e appartenente alla Facoltà di lettere e filosofia, purché la sua materia rientri in uno dei settori scientifico-disciplinari previsti dal curriculum dello studente.

c) correlatore esterno o non strutturato per tesi di laurea magistrale/specialistica. Il docente che desideri proporre un correlatore esterno o non strutturato per una tesi di laurea specialistica o magistrale deve sottoporre la sua richiesta al consiglio di corso.